La poetica di Morandi rivive negli oggetti di design prodotti da Paolo Castelli

27 Novembre 2020

Si chiama “Oggetti d’autore: Omaggio a Morandi” la collezione firmata dal designer emiliano Paolo Castelli per Istituzione Bologna Musei, un progetto in cui il design e l’arredamento incontrano il mondo dell’arte. Si tratta infatti di una ventina di oggetti ispirati a quelli presenti nello studio del pittore bolognese di via Fondazza e resi celebri dai suoi quadri. I vasi di Morandi, le sue bottiglie, le sue ciotole, ma anche i suoi arredi come il letto, il tavolino, la lampada e il cavalletto arricchiscono un catalogo contemporaneo dal design minimalista, semplice, ed eclettico.

Ogni oggetto di design è prodotto artigianalmente, a mano, con attenzione ai materiali, come il frassino ecosostenibile e non selezionato, l’ottone naturale, il vetro di Murano, la ceramica di Vietri, crine di cavallo e cuoio rigenerato, solo per citarne alcuni. La collezione non solo si ispira all’artista e alla sua poetica, alla sua osservazione minuziosa e quasi contemplativa degli oggetti, ma fa rivivere nei colori e nelle forme dei complementi d’arredo la ricerca artistica morandiana. Gli oggetti diventano tracce nelle case degli acquirenti, elementi che evocano la produzione artistica e la vita di Giorgio Morandi.

Il sodalizio tra Paolo Castelli e l’Istituzione Bologna Musei inizia già nel 2009, durante i lavori di riallestimento di Casa Morandi, la dimora dell’artista in via Fondazza 36 dove Morandi visse con la madre e le sorelle dal 1910 al 1964. Da quell’incontro, e da una visita a casa del maestro, ha preso forma una collaborazione di successo che ripropone il segno di un autore forse più popolare all’estero che in Italia, il cui Museo sarà ospitato dalla Palazzina Magnani, stabile all’interno della Manifattura delle Arti, a pochi passi da MAMbo, che sarà presto acquisito dal Comune di Bologna.

La linea di prodotti Oggetti d’autore: Omaggio a Morandi sarà commercializzata online tramite la piattaforma di e-commerce Artemest, con prezzi che vanno dai 150 euro per le 6 coppe in ceramica, agli oltre duemila euro per le lampade.