I musei di Bologna acquisiscono antichi reperti precolombiani

10 Novembre 2020

I Musei Civici d’Arte Antica | Istituzione Bologna Musei hanno acquisito 16 antichi manufatti ceramici di provenienza colombiana grazie a una donazione dell‘Agenzia Dogane e Monopoli di Bologna. Oggetto di sequestro penale, dopo un lungo iter giudiziario i reperti andranno ad arricchire il nucleo di origine andina già presente al Museo Civico Medievale.

I reperti, individuati e censiti, sono stati donati ai Musei Civici d’Arte Antica dell’Istituzione Bologna Musei, previa autorizzazione dell’autorità giudiziaria competente. Accurati accertamenti  condotti dallo staff del museo in collaborazione con Davide Domenici, professore associato di Discipline demoetnoantropologiche presso il Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell’Università di Bologna, hanno consentito di ricostruire il contesto di provenienza da una specifica area geografica e di stabilirne l’autenticità e la datazione.

Il corpus è costituito da nove testine fittili Tumaco-La Tolita (ca. 300 a.C. – 200 d.C.), una pregevole bottiglia ornitomorfa di cultura Calima (ca. 200 – 800 d.C.) e sei recipienti e sculture antropomorfe Nariño (ca. 800 – 1500 d. C.). Gli oggetti della collezione bolognese derivano certamente dal saccheggio di contesti funerari d’élite, con ogni probabilità deposti in tombe “a pozzo” dotate di profondi “camini” verticali. Tra le figure antropomorfe Nariño spicca quella di un uomo con la guancia sinistra rigonfia di foglie di coca, pianta fondamentale della vita sociale e religiosa andina.

La donazione, che consente un prezioso incremento del patrimonio collezionistico precolombiano del Museo Civico Medievale di Bologna, si propone di sensibilizzare le istituzioni e il pubblico per sottolineare l’importanza, sempre più attuale, di una sistematica attività di protezione e difesa dei beni di interesse artistico, storico e culturale nel contrasto delle multiformi aggressioni illecite.

Una prima occasione di divulgazione dei risultati di nuove ricerche sui materiali americani, sia precolombiani che di età coloniale, conservati nelle collezioni dei Musei Civici d’Arte Antica di Bologna sarà il ciclo di conferenze on line sulla piattaforma Google Meet dal titolo Cose dell’altro mondo: oggetti americani nelle collezioni del Museo Civico Medievale, organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell’Università di Bologna, che racconterà i risultati di nuove ricerche sui materiali americani, sia precolombiani che di età coloniale, conservati nelle collezioni dei Musei Civici d’Arte Antica di Bologna.