Il collezionista Francesco Amante dona 17 opere alla Regione

29 Marzo 2021

Dalle opere di Favelli, Aldrovandi e Mainolfi a quelle di Heck, Andersen Renner. La Regione continua ad arricchire il proprio patrimonio d’arte contemporanea per metterlo nella disponibilità di una fruizione collettiva. Grazie a una donazione dell’imprenditore bolognese e collezionista Francesco Amante, ha acquisito 17 opere di artisti locali e stranieri di statura internazionale, con produzioni che vanno dagli anni Novanta del XX Secolo al primo decennio del nuovo Millennio.
La raccolta d’arte della Regione nasce nel 1973 con il duplice scopo di valorizzare e conservare opere significative del Novecento, in particolare regionale. Dal 2005, questo nucleo di raccolta d’arte della Regione è esposto presso la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Villa Franceschi a Riccione.
Nel 2020 la Regione ha ampliato la propria collezione acquisendo un nuovo nucleo di 44 opere, con la modalità del premio acquisto, con l’obiettivo di sostenere il settore delle arti visive, particolarmente colpito dall’emergenza sanitaria causata dalla pandemia da coronavirus. Su 241 candidature ricevute, sono stati selezionati 36 artisti, con particolare attenzione alle giovani generazioni e alle ultime tendenze nell’arte contemporanea. Oggi il patrimonio di arte contemporanea della Regione ammonta complessivamente a oltre 800 opere.

Per saperne di più visita il portale del Patrimonio Culturale Regionale